Viaggio

Sicurezza in Messico

Pin
Send
Share
Send


il sicurezza in Messico È uno dei fattori più presi in considerazione quando si pianifica un viaggio in questo paese. E sebbene sia un argomento per il quale ci hai chiesto in più occasioni e che avevamo proposto di parlare molte volte, volevamo aspettare fino a quando non avremmo finito il viaggio in Messico in 45 giorni per essere il più coerenti possibile, parlando dal nostro esperienza generale come viaggiatori e con tutti i dati sul tavolo.
Purtroppo questo argomento è uno dei grandi argomenti e uno deigrandi bugie con cui inciampiamo nei viaggiatori su questo impressionante paese e che in molte occasioni ci fanno scartare il Messico come destinazione, perdendo uno dei posti più incredibili del mondo.

Sicurezza in Messico

Senza entrare ovviamente negli aspetti politici o tecnici, di cui non siamo né esperti né capiamo, vogliamo riflettere su come la nostra esperienza è stata in questo paese, come turisti, facendo un percorso che ci ha portato attraverso diverse città come Città del Messico, San Miguel da Allende, Guanajuato, Zacatecas e Guadalajara, quindi parte del Chiapas, fermandosi in luoghi come San Cristóbal de las Casas o Palenque e proseguendo con un'auto a noleggio in Messico, visitando lo Yucatán e Quintana Roo.

Né vogliamo dare ampie spiegazioni che sono pesanti e che abbiamo raccontato a poco a poco durante i giorni in questa guida pratica, dove puoi vedere e intuire come ci siamo sentiti e quale è stata la nostra esperienza durante il viaggio verso Messico gratis, quindi cercheremo di spiegare, con piccoli dati e situazioni, in ordine cronologico, come abbiamo vissuto sicurezza in Messico:
- Come prima informazione, vogliamo registrare che le prime osservazioni che abbiamo fatto, sia la nostra cerchia ristretta che la grande maggioranza dei lettori, quando abbiamo detto che avremmo viaggiato in Messico, non erano piene di speranza, dando per scontato qualcosa in cui, onestamente, né avevamo pensato: molto probabilmente ci avrebbero rapito, rubato o ucciso. E non necessariamente in questo ordine.
- Con i biglietti già acquistati e in questa prospettiva, iniziamo a cercare informazioni su Internet. Secondo fallimento Praticamente tutte le informazioni che abbiamo trovato si riferivano all'insicurezza del paese e restituivano al nostro orizzonte una realtà poco attraente, in cui il insicurezza in Messico Era il protagonista totale e assoluto.
- Detto questo, abbiamo fatto un respiro profondo e ricordato cosa ci era successo durante il viaggio in Guatemala e Honduras qualche anno fa. Sebbene non possiamo confrontare, né vogliamo fare, la sensazione che i media ci abbiano trasmesso in quel momento era esattamente la stessa. L'insicurezza era di nuovo il protagonista.



Con questo pensiero abbiamo deciso che il Messico era sì o sì uno dei viaggi che avremmo fatto quest'anno, sperando che fosse finalmente come il Guatemala; una destinazione che ci ha regalato momenti incredibili e niente di insicurezza, ma al contrario, in cui ci sentiamo incredibilmente benvenuti.

Viaggio in Messico in 45 giorni. Itinerario completo

Video: MESSICO: LA GUIDA DEFINITIVA! (Settembre 2020).

Pin
Send
Share
Send